Diario di una sognatrice risponde all'appello di Vogue contro i disturbi alimentari

Di bulimia e anoressia se ne parla, ma spesso le parole non sono supportate dai fatti. Lo dimostrano le modelle scheletriche e anoressiche che continuano a sfilare per i grandi marchi di moda, e gli standard di magrezza ed esilità a cui devono rispondere le ballerine di danza classica.
Senza considerare la tv e il cinema che bombarda con attrici e showgirl dai corpi in apparenza splendidi, anche se spesso non naturali, che non fanno che ingigantire il problema del controllo del peso nella psiche soprattutto delle giovani donne.
In prima linea contro questo problema si è schierata Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia. Ancora più eclatante è il suo impegno se si pensa che la Sozzani è a capo della rivista di moda per eccellenza, rivista che si occupa quindi del settore dove più di tutti è evidente questo problema.
L'appello di Vogue Italia è semplice: coinvolgere più blog possibili, parlando dei disturbi alimentari, scambiando opinioni e messaggi positivi, raccontando storie e creando una rete di blog e siti contro i disturbi alimentari in contrasto con quella purtroppo già presente a favore dell'anoressia e della bulimia.

Leggi 'appello di Vogue Italia: Your Blog Against Pro-Ana & Pro-Mia Websites
Firma la Petizione: Vogue Against Pro-Anorexia Websites


<3 www.diariodiunasognatrice.blogspot.com <3

Commenti

  1. Ottima iniziativa. Approvo in pieno. Credo proprio che mi informerò e che la pubblicherò domani! Sono cose importanti e la gente non capisce che anche se ce ne sono più gravi, tipo i tumori etc, non vuol dire che quelle meno gravi non esistano. Ma soprattutto la gente non capisce che anche le malattie della mente e i disturbi del comportamento sono malattie a tutti gli effetti, da curare senza ignoranza e pregiudizio...

    Un saluto,
    Emerald

    RispondiElimina
  2. Ciao Emerald,
    giustissimo! Sono malattie a tutti gli effetti, spesso anche molto più ostiche da curare perché senza la volontà di guarire, non c'è farmaco che tenga ...
    A proposito dei mali della società, mi è piaciuto un sacco il tuo articolo "La pelle che abito, la chirurgia estetica, Almodòvar e riflessioni varie": disamina eccellente e per niente banale ... Complimenti Emerald!
    (link: http://theemeraldforest.wordpress.com/2012/03/27/la-pelle-che-abito-la-chirurgia-estetica-almodovar-e-riflessioni-varie/)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari