Asexual: il quarto orientamento sessuale

Asexual, demisexual, postsexual, sexless o spose bianche: le mille facce della neo-castità.
C'è chi è costretto alla castità e chi invece la sceglie, e non per adempiere a un fioretto o per restare illibati fino al matrimonio, no. La loro non è una rinuncia - perché questo implicherebbe una negazione a qualcosa che in realtà si vorrebbe -, ma una vera e propria mancanza di desiderio.
E' un fenomeno in crescita, o forse solo ora si comincia a parlarne, tanto che si sta pensando di inquadrarlo in un vero e proprio orientamento sessuale a sé stante, e raccoglie tutte quelle persone che sono completamente prive di qualsiasi pulsione sessuale. Persone che vogliono e cercano l'amore, ma senza alcuna implicazione sessuale.
Può capitare a chiunque di trascorrere periodi più o meno lunghi senza avvertire il desiderio sessuale. E' la psiche che la fa da padrone e un momento di stress, la stanchezza o una storia finita male possono contribuire a chiudere momentaneamente quella porta. Poi, generalmente, quando le cose si sistemano, torna a farsi vivo anche il desiderio. Nel caso dell'a-sessualità, invece, questo risveglio non avviene.

La a-sessualità vera e propria corrisponde a un desiderio sessuale che non si è mai presentato, né in età adolescenziale e neppure dopo, ma non per questo deve essere motivata con squilibri psicologici, esperienze di violenza pregresse o altro. Se uno non ha mai mangiato il cioccolato, come fa a mancargli? Oppure magari lo ha assaggiato ma non gli è piaciuto. Punto. Vi scandalizzereste se qualcuno vi dicesse che non ama il cioccolato? Non credo, anche se voi il cioccolato lo amaste tantissimo - come me ;)
Ma se c'è chi il sesso non lo ha mai assaggiato, c'è anche chi lo ha divorato fino a farne indigestione. E' il caso del post-sexual. Dopo mesi o anni di rapporti fugaci - la classica "botta e via"- , vuoti, più incentrati sulla quantità che sulla qualità, il corpo e la mente sono legittimati a imporre uno stop. E' come se dicessero "Ehi, calmati, rallenta".
Alla base della neo-castità ci possono essere moltissimi fattori: una serie di rapporti infelici, di storie finite male, oppure una vera e propria ribellione contro la società e i suoi meccanismi, o ancora può essere la paura di perdere il controllo a muovere le fila di questa scelta: l'orgasmo rappresenta la perdita di controllo per eccellenza, e questo può far paura, soprattutto se non si ha abbastanza fiducia negli altri e in se stessi.
In questo senso di ribellione vedo la neo-castità molto simile all'anoressia. Nell'anoressia ci si ribella ad un mondo che non si può gestire, controllando il proprio peso e rinunciando a mangiare fino a non sentire più il bisogno di farlo. Nella neo-castità ci si ribella ad una società che si reputa troppo schiava del sesso rinunciando a farlo.
Altro discorso invece meritano le demisexual. Queste persone, infatti, rinunciano ad avere rapporti con un partner, ma non col vibratore. Rinunciano al sesso, ma non all'orgasmo. Qui quindi l'istinto sessuale non manca, ma ciò che frena è la paura. Paura di incontri sbagliati o di soffrire amaramente per storie finite male, per esempio, oppure chissà, una omosessualità/lesbismo latente?
La sessualità ha variabili infinite: ci sono coppie che lo fanno in continuazione e altre che vivono felici e sereni senza farlo o quasi, c'è chi ne va matto e chi lo odia, chi non lo disdegna e chi ne farebbe a meno, chi ama le donne chi gli uomini e chi entrambi, chi ama guardare, chi parlare, urlare, imprecare, travestirsi, dominare o subire. Non ci sono regole nel sesso, forse è proprio questa profonda libertà la sua parte più affascinante, ma anche quella che può far più paura. Nel sesso si è esattamente ciò che si è. E' la parte più istintiva, animalesca e più autentica di noi stessi a dominarci in quei momenti.
Però mi pongo un problema, anzi, più di uno: se in una coppia uno dei due diventa neo-casto può poi ritenersi tradito se il partner sfoga il suo istinto altrove? E se la neo-castità è condivisa nella coppia, dov'è la differenza con una bella amicizia? ...
Una cosa è certa: il sesso non deve MAI essere una forzatura. il sesso è e deve restare un piacere non certo un dovere.


... Continua ...

Commenti

Post più popolari