Si è suicidata Fachra Younas, icona dell'emancipazione della donna nel mondo islamico

Le ferite dell'anima non si rimarginano come quelle del corpo. Alcune non guariscono mai. E' il caso di Fachra Younas, autrice del libro dal titolo "Il volto cancellato", rappresentazione dell'emancipazione della donna nel mondo islamico e testimone, suo malgrado, della bestialità degli uomini. La donna si è infatti gettata dal sesto piano di una palazzina nella periferia di Roma, oppressa da un dolore incolmabile che implacabilmente l'ha portata alla morte.
Fachra era giunta in Italia dal Pakistan nel 2001 dopo che il marito geloso le aveva vigliaccamente sfigurato il viso con l'acido nel sonno.
Troppe donne ancora oggi sono costrette a subire le umiliazioni, le violenze e le vessazioni a opera di mariti orchi e famiglie compiacenti, accecati dall'ossessione di un onore fasullo, farlocco perché che onore può mai essere quello "riscattato" sulla pelle di una ragazza, di una bambina o di una donna indifesa? Donne, bambine, ragazze la cui unica "onta" è quella di chiedere il rispetto che meritano e la libertà di decidere della propria vita.


Commenti

Post più popolari